Nuovo Codice Appalti: linee guida dell’ANAC

Nei giorni scorsi sono state pubblicate dall’Anac le linee guida inerenti l’interpretazione del Nuovo Codice Appalti, relativamente ad argomenti di ordine generale rispetto ai servizi di architettura ed ingegneria e per la gestione dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Infatti il Decreto legislativo recante il Nuovo Codice dei contratti pubblici contiene, sparse nel testo, una serie di disposizioni che costituiscono il complesso della disciplina di riferimento per l’affidamento dei servizi di architettura, ingegneria e gli altri servizi tecnici e le indicazioni per la gestione, da parte delle Stazioni Appaltanti, delle offerte degli Operatori Economici.

Al fine di facilitare le SA e gli OE, l’Anac ha predisposto le presenti linee guida, di natura prevalentemente tecnica, finalizzate a fornire indicazioni operative per i calcoli  relativi all’amministrazione delle offerte ed alla commissione di gara la possibilità di una valutazione più approfondita dell’offerta in fase di aggiudicazione dell’appalto.

Inoltre le presenti linee guida garantiscono la promozione dell’efficienza, della qualità dell’attività delle SA, dell’omogeneità dei procedimenti amministrativi, favorendo lo sviluppo delle miglioripratiche, anche al fine di garantire la razionalizzazione delle attività di progettazione e delle connesse verifiche attraverso il progressivo uso di metodi e strumenti specifici.

Resta sempre l’indubbio vantaggio di un approfondito dialogo tra le varie componenti della progettazione, fornendo alla commissione di gara strumenti di valutazione più precisi anche relativamente alla fase esecutiva dei lavori nonché un miglior controllo su quest’ultima, riducendo il rischio di ricorso alle varianti.

 

Linea guida 1 – Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria

Linea guida 2 – Offerta economicamente più vantaggiosa

 

a cura di Stefano Erti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 − 6 =

*